Perché fare un’Analisi SEO per il tuo sito web

Un’analisi SEO è il punto di partenza per stabilire una strategia in grado di farti ottenere i risultati che vuoi ottenere. Se vuoi posizionare il tuo sito web con efficacia non puoi proprio farne a meno. Se sei il proprietario di un sito web, evidentemente hai delle ambizioni. Sia esso un blog di settore, un e-commerce o un portale più ampio e strutturato, il tuo obiettivo per emergere è quello di fare meglio della concorrenza. E per raggiungere l’obiettivo è indispensabile in primis avere una strategia di ottimizzazione mirata e sensata, in secondo luogo, non meno importante, monitorare le prestazioni della propria creatura.

In questo senso fare un’analisi SEO per il tuo sito web è essenziale per capire come funziona, se hai adottato la strategia vincente e cosa puoi o devi migliorare per fare meglio e scalare posizioni nei motori di ricerca, Google in particolare.

L’importanza di un’analisi SEO

Un’analisi SEO, per dirla in altre parole, è quell’insieme di operazioni che permettono di individuare i punti deboli e correggere il tiro all’occorrenza. Evidenziare le criticità è indispensabile, apportare le doverose correzioni lo è altrettanto, e non bisogna proprio sottovalutarne l’importanza.

Vuoi sapere come è posizionato il tuo sito web su Google o come sono indicizzate specifiche pagine del tuo portale? Vuoi avere dati sempre aggiornati sul tuo sito web e confrontarli con quelli della tua concorrenza? Il report SEO è quello che ti serve e che ti permetterà di:

In definitiva con un audit SEO è possibile evidenziare tutto ciò che rende visibile il tuo sito sul web e tutto ciò che gli “rema contro”. Si tratta di uno strumento utile perché permette di prendere in considerazione dati specifici, anche in base alle proprie esigenze e priorità. In ogni caso, il primo passo da fare è sempre quello di fare un report base, quell’insieme di controlli che potremmo considerare “standard” che danno un’idea sullo stato di salute di un sito web.

È così quindi che si analizzano le visite e il numero di sessioni, il numero di pagine visitate, i clic e le conversioni, che sono poi il punto d’arrivo per capitalizzare il lavoro fatto per la creazione e ottimizzazione di un sito web. Con tutto l’insieme dei controlli base è possibile anche analizzare altri parametri essenziali, dalla frequenza di rimbalzo fino al visitatore tipo. Fare l’analisi SEO del proprio sito è importante, farla a regola d’arte è fondamentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *